Un pò di me…

Il mio battesimo

Se sei arrivato fin qui… è un mio preciso dovere presentarmi.

La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla – Gabriel García Márquez

Per capire chi sono , dovete conoscere la mia storia. Se conoscerete la mia storia, capirete perché è nato questo Blog .Oggi voglio raccontare un po’ di me…

All’età di tre anni, la mia famiglia si trasferì in un paesetto in provincia di Sassari. Mio padre era un ferroviere e la famiglia lo seguì. Io rimasi dai nonni materni Gli anni trascorrevano ed aspettavo il momento in cui avrei fatto ritorno in famiglia. Le elementare le frequentai ad Orotelli , il paese che diede i natali ai miei genitori e anche a me. La maestra Isolina Ermini era molto severa nei confronti di noi trenta alunni. Oddio! Trenta. La maggior parte dei maschi erano alunni di lungo corso. Poverini, prima di arrivare in classe accudivano il bestiame: mungere le pecore e le mucche. infatti a scuola, spesso e volentieri, dormivano. Un gruppo di ragazzini, dopo la lezione , si recava alla blocchiera per lavorare. Ricordo che il guadagno era una miseria. Sfruttamento di minori ,alla grande. Il tempo, fra alti e bassi, passava. Il pensiero era rivolto ai fratellini e alle sorelle. Spesso, il sabato sera, di corsa scendevo in paese, nella piazza principale e aspettavo il pulman di linea con la speranza che arrivasse qualche familiare. Il telefono era solo per i ricchi. Gli occhi fissi finchè non si presentava l’ultimo passeggero…nessuno. Lemme lemme rientravo dai nonni, con la speranza che il sabato successivo si avverasse il miracolo. Intanto arrivai alla quinta elementare. L’esame e, finalmente il ritorno nella numerosa famiglia. Che gioia! Babbo venne trasferito a Nuoro e così arrivò il momento della partenza. Iniziava un’altra vita in città. Nacque un nuovo fratellino, la nostra gioia. Era il 12°. Nuove amicizie, nuovo mondo. I ricordi sono ben impressi nella memoria e ricostruendo il passato, immagino il futuro così da dare alla vita unità, scopo e significato… Tutto sommato non ho scritto, poi, molto riguardo cosa sia stato veramente il mio passato. Dico moltissimo, invece, sul mio presente, sulla persona che sono oggi, e su come sarò nel prossimo futuro.

Giovanna Maria Marteddu

Carbonia, 20 settembre 2023

Il mio Battesimo

Share the Post:

Related Posts

Una maestra ai suoi alunni Certi legami vanno al di là di un semplice orario scolastico. Essere insegnante, per quanto

Read More